logo

Le “P” del marketing sono 8! (ci siamo sempre sbagliati)

20/01/2023
Matteo Baldelli
0 comments
Ecco svelate 4 nuove leve del marketing moderno

Era il 1960 quando il professor Jerome McCarthy scrisse per la prima volta delle “4 P del marketing” nel suo libro “Basic Marketing: A Managerial Approach”.

McCarthy, con il suo scritto, parlava del “marketing mix”: un modello strategico basato su 4 leve da utilizzare per ottenere un vantaggio competitivo sul mercato.

Queste 4 leve, chiamate “4 P” per la loro iniziale, sono:

- Product: il prodotto con tutte le sue caratteristiche fisiche e non fisiche

- Price: il prezzo espresso e percepito di un bene

- Place: la distribuzione sul mercato del prodotto

- Promotion: la pubblicità in tutte le sue forme per promuovere il prodotto

Ovviamente, col passare del tempo, il marketing mix si è evoluto e attualmente è impossibile semplificare ogni attività promozionale in questi termini.

Oggi, insieme a quelle di McCarthy, ci sono “Nuove P” altrettanto importanti.

Queste sono camuffate, quasi impercettibili, ma modificano pesantemente la riuscita delle tue comunicazioni.

Imparare a controllare le Nuove P ti permetterà di spostare l’ago della bilancia verso la riuscita e il raggiungimento dei tuoi obbiettivi.

Pianificazione

<<Cosa ci vuole a pubblicizzare un post su Facebook? Basta pagare e fa tutto da solo!>>

Se ti è capitato di sentire una frase simile, sappi che NON proveniva da qualcuno con le idee chiare.

Alcune persone tendono a semplificare troppo il marketing, e investono nella pubblicità come se fosse un distributore di palline-sorpresa: continuano a inserire monete sperando che arrivi il cliente (o il giocattolo) giusto.

La realtà dei fatti è ben diversa.

L’unico modo per fare marketing in modo efficace è attraverso una strategia e una pianificazione adeguate.

Serve stilare una roadmap, definire un budget, individuare il target, scegliere i canali di distribuzione, produrre contenuto e molto altro ancora!.

Sviluppare una strategia mirata e in linea con gli obbiettivi ti permetterà di avere una marcia in più una volta lanciata la tua campagna, riducendo il margine di errore e sfruttando al massimo il capitale investito.

Se vuoi saperne di più sull’importanza della strategia, ecco un altro articolo che abbiamo scritto a riguardo!

Pertinenza

<<Loro fatturano più di noi, giusto? Copiamo la loro comunicazione per non sbagliare!>>

Molte aziende, ahimè, la pensano davvero così.

Devi sempre rimanere ancorato ai tuoi valori aziendali quando comunichi.

Uniformarti allo stile comunicativo dei competitor non ti renderà come i tuoi competitor, e potrebbe essere poco calzante con il tuo modo di lavorare e di pensare.

La comunicazione pertinente coi propri valori aiuta a rafforzare la cosiddetta “brand identity” (ne abbiamo parlato qui) e migliora il posizionamento della propria azienda sul mercato.

Per capire quali sono i valori intrinsechi della tua azienda e scoprire come questi possono ridefinire il tuo brand, contattaci: attraverso un’analisi strategica capiremo come indirizzare al meglio la tua comunicazione.

Pazienza

<<Ti ho dato molti soldi e ho già fatto uno sforzo, voglio vedere il telefono in fiamme entro tre giorni!>>

L’incubo di molti marketer, digital marketer manager e CMO è sempre quello: non vedere arrivare risultati da mostrare al proprio capo.

Anche se, chi di marketing si intende, sa bene quanto sia difficile ottenere risultati immediati sia in termini economici che di brand awareness.

Non sempre è possibile organizzare strategie (e di conseguenza campagne) a breve termine e orientate al risultato.

Un buon brand lo è anzitutto nella testa delle persone, e per entrarci servono pazienza, lavoro e una valanga di content.

La strategia comunicativa migliore è quella composta da obbiettivi a breve E lungo termine, che coesistono e sono funzionali l’uno con l’altro.

Persone

<<Tutte le persone conoscono il prezzo delle cose ma soltanto alcune ne conoscono il vero valore>> - Oscar Wilde

Per quanto è importante questa ultima P, ho persino scomodato Oscar Wilde!

Nelle strategie di marketing odierne è necessario mettere al centro l’esperienza delle persone.

Cosa provano i miei clienti quando si rivolgono a me?

Si sentono sicuri ad affidarmi i loro problemi?

Perché mi hanno scelto?

Richiamare le sensazioni positive che contraddistinguono i tuoi servizi nelle tue campagne dà un valore aggiunto alla tua comunicazione e fa sentire importanti le persone che entrano in contatto con la tua attività.

Le Nuove P del marketing sono fondamentali per la buona riuscita di una campagna.

Imparare a far leva su di esse apre nuove strade e vantaggi strategici sul mercato.

Se anche tu hai bisogno di sviluppare una campagna ad hoc per la tua azienda e vuoi sviluppare una comunicazione coinvolgente, contattaci: insieme delineeremo la migliore strategia possibile per te.

Tags
About the author

Inguaribile amante di tecnologia e comunicazione, ogni giorno sfrutto il dono della curiosità come meglio posso.

Matteo Baldelli
Lascia un commento
Commenti utenti...

Potrebbero interessarti anche
Immagine anteprima post
09/09/2016
Enzo Volpi
0 comments
Immagine anteprima post
08/09/2016
Enzo Volpi
0 comments
Intrattieni ed emoziona i tuoi clienti Con la giusta strategia di marketing e comunicazione