logo

Gutenberg e la giusta grafica per la tua comunicazione

09/08/2019
Andrea Taietti
0 comments

Grafica e comunicazione sono da sempre strettamente connessi, al punto da risultare quasi inseparabili.

In un’epoca in cui le persone hanno sempre meno tempo, guardare è più veloce, semplice e intuitivo, di leggere. Tutti “scorrono” e “scrollano” migliaia di informazioni e messaggi giornalieri.

Per catturare l’attenzione dei tuoi possibili clienti in questo oceano di input quotidiano e veicolare il tuo messaggio, l’arma che fa la differenza è la grafica.

Negli ultimi anni, infatti, la grafica sta assumendo un ruolo sempre più determinate nella comunicazione, soprattutto online con l’esplosione dei social media.

Social media che hanno la propria forza proprio nella grafica e che hanno portato la comunicazione di massa ad essere ancora più di massa.

Per capire la portata di quello che stiamo vivendo e l’importanza della grafica stessa, basta pensare a quando fu creata la prima vera comunicazione di massa.

Era il 23 febbraio 1455 e a Magonza veniva stampato il primo libro della storia: la Bibbia di Gutenberg. Nasceva così la comunicazione di massa. E ciò fu possibile grazie a una rivoluzione che passò innanzitutto dalla grafica, realizzata tramite la stampa a caratteri mobili ideata dal tipografo tedesco.

Da allora la grafica non si è più separata dalla comunicazione, prima usata per standardizzare e in seguito per differenziarsi.

La giusta grafica, oggi, può sopperire anche all’assenza di parole.

Ma quale è la giusta grafica per te? Vediamo insieme.

1 - Dimmi che grafica hai e ti dirò chi sei

Si dice che non si ha una seconda occasione per fare una buona prima impressione. Vero.

L’immagine è il tuo biglietto da visita ed è la prima cosa che il cliente conoscerà di te. Ecco perché l’immagine deve rappresentarti completamente e non puoi permetterti di dare un’immagine sbagliata della tua azienda.

La tua grafica, quindi, dovrà rispecchiare al 100% ciò che sei.

Di conseguenza, conoscersi è fondamentale.
Ogni volta che veniamo contattati da un cliente, la prima cosa che facciamo per conoscerlo è partire dai suoi valori.

Anche se molti rimangono stupiti quando nelle consulenze o nelle analisi strategiche chiediamo per prima cosa di definire i valori della propria azienda, questo è l’elemento su cui basiamo l’intero approccio della nostra agenzia. 

Per le persone, infatti, i valori contano tanto quanto la qualità del prodotto, e a volte anche molto di più.
La tua grafica, quindi, dovrà rispecchiare i tuoi valori e veicolarli.

Se vuoi esser sicuro di comunicare davvero i tuoi valori, contattaci per scoprire di più sulla nostra analisi strategica.

Anche Gutenberg si conosceva: era un tipografo, ma anche un innovatore. E così verrà per sempre ricordato.

2 - Grafica integrata

La grafica della tua azienda non è un mondo a se stante.

Spesso la componente grafica di un messaggio postato sui social media o di un sito web viene utilizzata solo per creare l’effetto wow, per sbalordire. Ma utilizzarlo solo per questo è sbagliato.

Se la grafica, dopo una prima occhiata, risulta essere scollegata dal contenuto del messaggio o non rispecchiare l’identità dell’azienda che la utilizza, allora non sarà funzionale.

Va bene che sia bella, ma non solo. Deve essere anche integrata con il messaggio veicolato e con la brand image dell’azienda.

Altrimenti la grafica, per quanto wow, non sarà efficace.

Cosa sarebbe successo se Gutenberg avesse scelto dei caratteri bellissimi ma illeggibili? Nessuno avrebbe mai letto il primo libro stampato e la comunicazione di massa sarebbe nata più tardi.

3 - Target

Dovendo essere integrata, la componente grafica dovrà affrontare lo stesso percorso del contenuto.

La grafica è essa stessa contenuto! Il primo che il cliente recepisce.

Quindi per sapere quale è la grafica giusta serve conoscere a chi ti rivolgi, chi è il tuo cliente, in modo da capire quale è il modo migliore, più efficace, in cui parlargli (per scoprire come definire meglio il tuo cliente, leggi il nostro articolo a riguardo)

Anche Gutenberg ha tenuto conto di chi sarebbero stati suoi lettori quando ha scelto il libro da stampare. La scelta infatti è ricaduta sulla Bibbia, storia che tutti conoscevano ovviamente. Ma non solo, Gutenberg non scelse una versione qualsiasi, ma quella tradotta in latino da san Girolamo e comunemente nota come “Vulgata”, in modo da “parlare” la lingua dei suoi futuri lettori.

4 - Segui la strategia

Come diciamo sempre e non ci stancheremo mai di ripetere, la strategia è fondamentale, e questo vale anche per la grafica.

Riprendiamo allora i 4 elementi che noi riteniamo immancabili per la strategia, e decliniamoli per la grafica:

  • Andare oltre la prima idea: non sempre la prima grafica è la migliore e la più efficace.
  • Creatività: essere creativi è difficile, ma fondamentale. Riuscirci ti differenzia dai tuoi competitor. Ricorda però che la creatività deve essere sempre al servizio dell’efficacia. (Ricordi cosa sarebbe successo che Gutenberg avesse scelto di stampare la sua Bibbia con dei caratteri bellissimi ma illeggibili?).
  • Seguire i processi: trova delle linee generali da seguire per l’ideazione delle tue grafiche.
  • Curare i dettagli: analizzare tutti i minimi particolari e stabilire con coscienza ogni dettaglio è fondamentale tanto quanto l’idea della grafica stessa. Non lasciare nulla al caso (Gutenberg l’ha fatto?).

5 - Affidati a un professionista

Per riuscire sempre ad avere una grafica giusta, e quindi efficace, il modo più sicuro è di certo quello di affidarsi a un professionista che conosca e lavori ogni giorno con gli strumenti e le dinamiche del settore.

Anche Gutenberg d’altronde assunse una ventina di operai professionisti (tra fonditori di caratteri, compositori, lavoranti al torchio e correttori) per fondere i 290 tipi di carattere necessari alla stampa del primo libro.

Se cerchi una agenzia di comunicazione e di marketing che ti possa offrire la grafica giusta per te, contattaci. 

About the author
Andrea Taietti
Lascia un commento
Commenti utenti...

Potrebbero interessarti anche
Immagine anteprima post
26/03/2018
Claudia Prosperi
0 comments
Immagine anteprima post
19/01/2018
Enzo Volpi
0 comments
Intrattieni ed emoziona i tuoi clienti Con la giusta strategia di marketing e comunicazione