logo

Cosa hanno in comune il film “Her” e il direct marketing?

09/08/2019
Andrea Taietti
0 comments

Oggi voglio parlarti dell’importanza dell’Asilage nella tua comunicazione marketing.

L’Asilage, Asile Colis dal francese, è un strumento per la realizzazione di campagne direct marketing che utilizza il box (la scatola) o altri formati spediti direttamente al cliente come media in cui inserire delle comunicazioni promozionali studiate ad hoc e o dei campioni di prodotto.

Cosa è il direct marketing?

Rispetto a tutti gli altri tipi di comunicazione utilizzate nel marketing, il direct marketing consente di stabilire una relazione diretta e duratura con il proprio target di riferimento, personalizzando ogni volta i messaggi spediti in funzione delle specifiche esigenze e caratteristiche del singolo cliente.

In particolare il direct marketing può essere utilizzato per acquisire clienti, svilupparli e fidelizzarli, ma anche recuperarli in caso di abbandono.

Se vuoi realizzare una campagna marketing non esitare a contattarci.

Per creare una campagna di direct marketing si possono utilizzare diversi strumenti:

  • promozione commerciale a mezzo di incaricati alla vendita diretta,
  • promozione telefonica,
  • campagne pubblicitarie sulle reti sociali che permettono anche un'interazione diretta coi cliente,
  • campagne pubblicitarie interattive su siti internet,
  • comunicazioni commerciali via posta elettronica (email marketing),
  • comunicazioni commerciali via cellulare (mobile marketing),
  • televendite nonché spot televisivi su TV interattiva che invitano l'utente a compiere un'azione via TV (Direct Response)
  • e, appunto, Asilage

Tutti questi sono strumenti validi.

Allora perché l’Asilage è così importante?

Te lo spiego parlando di Her, film del 2013 scritto e diretto da Spike Jonze, con protagonista Joaquin Phoenix, che si è aggiudicato il premio Oscar per la miglior sceneggiatura originale.

Siamo a Los Angeles, in un futuro prossimo dove la tecnologia permette alle persone di mantenersi costantemente in contatto col computer di casa tramite auricolari, comandi vocali e dispositivi video tascabili. Theodore Twombly (Joaquin Phoenix), è un uomo solitario e introverso, che di professione elabora accorate lettere “personali” per conto di altri. Infelice per il divorzio con Catherine, sua compagna sin dall'infanzia, Theodore cerca di distrarsi dedicandosi al lavoro, cimentandosi in videogiochi e frequentando chat telefoniche. Attratto da uno spot pubblicitario decide di acquistare un nuovo sistema operativo, "OS 1", basato su un'intelligenza artificiale in grado di evolvere, adattandosi alle esigenze dell’utente.

Theodore, e sempre più persone durante lo svolgersi della storia, si trovano in profonda sintonia con i propri "OS 1”. Alcuni se ne innamorano persino…

In questo mondo che a tratti risulta essere solo un’estensione dell’online (e non il contrario, come invece dovrebbe essere), le lettere di Theodore sono offline, su carta. E vengono consegnate a mano.

Le persone si affidano alla sua penna per anniversari, compleanni, auguri, sentimenti e tutto ciò che hanno da dire di importante.

Perché?

Perché una lettera scritta a mano, su carta, è personale, unica.
Perché una lettera scritta a mano, su carta, è pensata in ogni singolo punto e particolare per chi la riceve.
Perché una lettera scritta a mano, su carta, si può toccare e annusare e, quindi provoca emozioni e sensazioni.
Perché una lettera scritta a mano, su carta, si può conservare. Anzi, si conserva sempre. (E poi anni dopo, nel riaprirle, ti scaturiscono ricordi ed emozioni).

L’Asilage, partendo proprio da una lettera scritta a mano e inviata mezzo posta insieme a “regali” materiali, si basa sulla stessi principi e vuole far leva sugli stessi valori. Per questo è uno strumento importante per la comunicazione di un’azienda. Anche se spesso molti se ne dimenticano. 

Una campagna di direct marketing che utilizza l’Asilage sarà quindi percepita dal cliente come personale, unica, perché viene pensata e realizzata in ogni singolo particolare manualmente (noi, ad esempio, scriviamo le lettere una a una a mano, affranchiamo il francobollo e ci inseriamo il regalo materiale personalmente).

Alla sua apertura verrà toccata e creerà sensazioni, provocando nel vostro possibile cliente reazione e interesse. E, di sicuro, verrà conservata.

La comunicazione analogica non va abbandonata per quella digitale.

L’offline non va perso per l’online, ma va integrato a esso.

Naturalmente, perché una campagna di direct marketing basata sull’Asilage sia efficace, non basta  un foglio di carta e un amanuense.

Ma serve, innanzitutto, conoscere il cliente a cui verrà inviata la lettera. Se sai chi è, sai come parlargli (se vuoi sapere di più su questo argomento leggi il nostro precedente articolo qui).

Come diciamo sempre e non ci stancheremo mai di ripetere, serve una strategia.

Ogni nostra strategia è basata sui 4 petali del nostro quadrifoglio della strategia.

Se cerchi una agenzia di comunicazione e di marketing che pensi e realizzi le tue campagne di direct marketing (Asilage o no) contattaci.

Saremo il tuo Theodore Twombly.

Anche se non è qualcosa di concreto come avviene nelle nostre lettere di direct, vogliamo comunque farti un regalo: vai su questa pagina per scaricare la nostra guida gratuita su come trovare nuovi clienti.

About the author
Andrea Taietti
Lascia un commento
Commenti utenti...

Potrebbero interessarti anche
Immagine anteprima post
09/03/2018
Claudia Prosperi
0 comments
Immagine anteprima post
23/02/2018
Claudia Prosperi
0 comments
Intrattieni ed emoziona i tuoi clienti Con la giusta strategia di marketing e comunicazione