logo

Comunicazione emozionativa: il segreto per catturare l’attenzione del consumatore

30/07/2021
Giulia Bueloni
0 comments

Provare emozioni è insito nella natura umana, è alla base della nostra esistenza ed è ciò che ci permette di cogliere ogni sfumatura della vita.

Nel corso della nostra esistenza viviamo emozioni diverse e spesso anche contrastanti tra loro: il batticuore quando incontriamo la persona che amiamo, la rabbia che ci assale quando litighiamo con qualcuno, quando accade qualcosa di brutto e in un attimo ci sentiamo tristi, la gioia che si prova quando si raggiunge un traguardo importante.

Le emozioni influenzano le nostre azioni

I nostri comportamenti hanno, nella maggior parte dei casi, una base emozionale che ci guida ad avere un atteggiamento piuttosto che un altro.

Proprio per questo motivo saper controllare le emozioni non è sempre facile, spesso sono irrazionali e ci fanno perdere il controllo delle nostre azioni: sei arrabbiato? sfoghi la tua rabbia; sei triste? piangi; sei felice? salti di gioia; hai paura? sussulti.

Comunicare trasmettendo emozioni

La comunicazione non può prescindere da questo fatto, tanto che un messaggio pubblicitario diventa efficace soprattutto quando fa leva sulle emozioni del consumatore.

In un mondo dove siamo costantemente sottoposti a messaggi pubblicitari per riuscire a differenziarsi le aziende devono essere in grado di comunicare utilizzando gli strumenti migliori: una storytelling ben elaborata, i colori più adatti, le immagini più coerenti e una musica coinvolgente.

Tutto questo deve essere coerente con l’emozione che si vuole suscitare nel consumatore. È così che la pubblicità diventa vincente e riesce a raggiungere il fine ultimo: l’acquisto.

Marketing emozionale

Questo concetto si basa su quello che viene definito come marketing emozionale (o emotional marketing) ossia una strategia molto efficace che si concretizza in un’esperienza memorabile e unica vissuta dal consumatore.

Nel mondo della comunicazione questo concetto diventa realtà nel momento in cui il cliente si sente coinvolto emotivamente dalla pubblicità che sta guardando o sentendo, quasi come fosse il protagonista principale del messaggio.

In questo modo si crea una sorta di rapporto di fiducia, un legame tra azienda e consumatore basato su sensazioni positive.

About the author
Giulia Bueloni
Lascia un commento
Commenti utenti...

Potrebbero interessarti anche
Immagine anteprima post
14/06/2018
Stefania Boschini
0 comments
Immagine anteprima post
Intrattieni ed emoziona i tuoi clienti Con la giusta strategia di marketing e comunicazione