logo

Restyling aziendale: perché è importante e come realizzarlo

27/09/2019
Andrea Taietti
0 comments

Immaginate di incontrare un vecchio amico del liceo che non vedevate da anni. Magari proprio dai tempi del liceo.

E che questo amico sia esattamente come ai tempi del liceo: stesso taglio di capelli (a caschetto magari), stesse scarpe e stessi vestiti.

Ma proprio gli stessi che indossava all’epoca.

Magari in un primo momento vi scapperebbe un sorriso.

Subito dopo, però, pensereste che questo vostro amico non si è adeguato ai giorni nostri.

E, infine, vi chiedereste come è possibile che non sia cambiato in tutti questi anni.

Sì, perché i cambiamenti di una persona e la sua crescita si vedono anche dal cambiamento esteriore che ha, nel look, nella sua immagine.

Le aziende, i brand, sono esattamente come le persone in questo.

Il nostro logo prima e dopo il restyling.

 

Perché fare restyling aziendale

Esattamente perché le aziende sono come le persone: cambiano, crescono e si evolvono col tempo.

Quindi, come cambiamo il nostro modo di vestirci, di tagliarci i capelli e tutto quanto riguarda la nostra immagine, ugualmente l’azienda muta nel tempo.

Deve restare al passo coi tempi.

L’immagine di un’azienda, d’alta parte, come si mostra sul mercato e ai clienti, all’esterno, è fondamentale. Lo abbiamo già detto, a partire dal logo.

I motivi per cui nasce la necessità di un restyling possono essere diversi.

Il tuo logo e il payoff potrebbero risultare vecchi, mente tu, come detto, devi sempre essere al passo coi tempi, anche a livello di immagine.

Oppure la crescita della tua azienda ha portato la stessa ad avere una direzione diversa rispetto a quanto è nata. Quindi, in questo caso, l’immagine che avevi costruito intorno al tuo brand non rispecchia più l’essenza del tuo brand di oggi, la sua personalità.

Esattamente come per il tuo vecchio compagno di classe, qualcuno potrebbe chiedersi se in tutti questi anni il tuo brand non sia veramente cambiato.

Sei cambiato? mostralo!

Potresti volere un restyling del tuo brand anche perché, semplicemente, non ti piace più l’immagine che hai. Nessuna paura, non è un vezzo inutile. Significa che il tuo brand sta cambiando e ancora non ne sei consapevole.

Procedi con il restyling aziendale.

Il nostro sito prima del restyling.

Cosa comporta un restyling aziendale

Realizzare il restyling del tuo brand significherà, materialmente, il rifacimento del tuo logo, magari il cambiamento dei colori associati ad esso, la realizzazione di un nuovo payoff, di nuove brochure e il rifacimento di tutto il materiale grafico e comunicativo che hai.

Anche noi di Clever, negli anni, abbiamo realizzato un restyling del nostro brand.

Nel 2017 abbiamo svecchiato il nostro logo, come puoi vedere nelle foto di questo articolo.

Successivamente abbiamo rifatto il nostro sito internet (anche questo puoi vederlo nelle foto qui).

E nelle ultime settimane abbiamo realizzato le nostre nuove brochure.

Il nostro sito dopo il restyling.

 

Perché realizzare il tuo restyling aziendale affidandoti a Clevermarketing

Per 3 motivi:

1 - Perché riusciamo a farti esprimere il meglio di te.

Prima di procedere alla realizzazione di qualsiasi restyling o materiale comunicativo, noi di Clever partiamo dall’analisi strategica. (La strategia, lo abbiamo detto molte volte, è uno dei pilastri di Clevermarketing e non ci stuferemo mai di dirlo).

Approfondiamo con te tutti gli aspetti inerenti il tuo brand: gli obiettivi di marketing, la tipologia dei tuoi clienti, le caratteristiche del mercato in cui sei inserito, i tuoi valori e molto altro.

Ti conosciamo e capiamo fino alla radice.

Solo così possiamo poi realizzare il restyling del tuo brand nel modo migliore e mostrarti nella forma più bella e che più ti appartiene.

Le nostre brochure dopo il restyling.

2 - Per la nostra creatività.

La creatività è uno dei nostri capisaldi. Lo diciamo spesso.

Così come diciamo spesso che per essere creativi utilizziamo un processo. Non ci affidiamo al caso.

Noi di Clever non abbiamo paura di esprimere tutto attraverso la creatività. Perché essere creativi non vuol dire essere dei giullari.

Anzi.

Si può essere creativi in modo serio e comunicare comunque in una modalità brillante e originale.

Come ad esempio è il caso di Diesel, un brand serio che comunica con creatività.

3 - Perchè non ci vestiamo più come liceali.

Se vuoi realizzare il restyling della tua azienda, contattaci.

 

 

Tags
About the author
Andrea Taietti
Lascia un commento
Commenti utenti...

Potrebbero interessarti anche
Immagine anteprima post
26/03/2018
Claudia Prosperi
0 comments
Immagine anteprima post
19/01/2018
Enzo Volpi
0 comments
Intrattieni ed emoziona i tuoi clienti Con la giusta strategia di marketing e comunicazione