logo

Perché comunicare con trasparenza e autenticità

13/09/2019
Andrea Taietti
0 comments

Essere autentici e trasparenti è fondamentale per l’instaurarsi di qualsiasi relazione.

Ogni rapporto di amicizia, amore, lavoro e così via, si fonda necessariamente su queste basi per essere solido.

Anche quello tra un brand e i suoi clienti.

Noi di Clever ne siamo così tanto convinti che per lavorare con noi, o all’interno del nostro team, devi essere una persona estremamente autentica, radicalmente veritiera e radicalmente trasparente, oltre che profondamente coinvolta nella missione dell’organizzazione.

Spesso, però, si pensa che essere autentici e trasparenti sia un pregio poco utile nella vita, soprattutto negli affari.

Come si può vendere un prodotto dicendo la verità per come è?

Come è possibile fare comunicazione rimanendo autentici e trasparenti?

È possibile, ma sopratutto necessario, proprio perché la vendita e la comunicazione sono delle relazioni, tra un brand e i suoi clienti.

Marketing e pubblicità sono una relazione

E come tale è elettiva.

Nemmeno il più grande conquistatore del mondo riuscirebbe a conquistare una donna che non sia lei stessa per prima attirata da qualcosa che lo caratterizza.

E da cosa siamo attratti dipende dai nostri bisogni di quel preciso istante.

Se, per esempio, siamo attirati da una pubblicità che ci parla della bellezza di seguire i propri sogni è perché in quel preciso momento della nostra vita abbiamo bisogno di ritrovare la nostra parte più primitiva e spensierata.

Quella stessa pubblicità vista da altri, o anche da noi stessi in un altro momento della nostra esistenza, può passare inosservata.

Proprio come per la donna con il suo conquistatore, anche il cliente dovrà in primis, ancor prima di essere affascinato da una pubblicità e decidere di comprare un determinato prodotto, essere attratto da qualcosa che caratterizza quel particolare brand.

E per far questo deve riconoscerci in questo brand.

Essere autentici

Il bisogno primario di ogni essere umano è l’autenticità. Alla base di qualsiasi relazione c’è l’abbandono fiducioso nell’altro. E la fiducia nasce dal riconoscimento di qualcosa che ci appartiene nell’altro.

Ecco che, quindi, essere autentici e trasparenti è fondamentale per l’instaurarsi della relazione tra cliente e brand.

Perché non esserlo e, quindi, ingannare il cliente, potrebbe portare dei risultati immediati, ma alla lunga la vera essenza dell’azienda verrebbe a galla e il cliente, che precedentemente si era fidato, si sentirebbe preso in giro e con ogni probabilità romperebbe la relazione con quel brand, finendo a comprare i prodotti di altre aziende.

È molto difficile ingannare il prossimo, infatti. Anche perché da quando nasciamo sviluppiamo questa capacità di riconoscimento dell’autenticità (analizziamo le espressioni del volto, gli occhi, la voce, i gesti e così via).

Ma in che cosa deve e si vuole riconosce il cliente, grazie all’autenticità del brand e della sua comunicazione, per far sì che poi acquisti i prodotti di quell’azienda?

Identità del brand

Il cliente ha bisogno di un insieme di sensazioni, di concetti, anche inconsci, che lo indirizzino verso una scelta anziché verso un’altra.

Questo insieme di cose sono i valori di un brand (se vuoi approfondire questo argomento vai a leggere l’articolo sul nostro blog che lo tratta in modo specifico).

Sono i valori che definiscono l’identità del brand.

E avere chiara la propria identità valoriale permette di entrare in sintonia con le motivazioni più profonde dei propri clienti.

E questo, come in ogni relazione, porta a un rapporto duraturo: che per il brand si traduce in fidelizzazione del cliente e solidi risultati economici a lungo termine.

Noi di Clever ne siamo estremamente convinti.

Infatti, la prima cosa che chiediamo nelle consulenze o nelle analisi strategiche ai nostri clienti è di definire i valori della loro azienda, destando spesso stupore.

Dato che i valori sono qualcosa di intangibile, che non si può misurare o toccare, molte persone non riescono a capire come possano collegarsi ad argomenti più concreti come la comunicazione, la vendita, il budget, i clienti e via dicendo.

Addirittura, molte volte, concentrarsi sui valori può sembrare una perdita di tempo, una cosa da fantasiosi o romantici. I veri problemi sono altri, pensa qualcuno.

In realtà non è così. (lo abbiamo già detto in questo articolo).

Un punto su cui insistiamo continuamente, e su cui basiamo l’intero approccio della nostra agenzia, è che ciò che conta per le persone, tanto quanto la qualità del prodotto e a volte anche molto di più di essa, sono i valori che quel prodotto trasmette.

Noi viviamo di valori e di concetti.

E in base a quelli acquistiamo.

Se sei interessato ad analizzare e definire meglio i valori della tua azienda e ad avere una comunicazione trasparente che permetta ai tuoi clienti di riconoscersi nel tuo brand e fidelizzarsi, contattaci

 

About the author
Andrea Taietti
Lascia un commento
Commenti utenti...

Potrebbero interessarti anche
Immagine anteprima post
26/03/2018
Claudia Prosperi
0 comments
Immagine anteprima post
19/01/2018
Enzo Volpi
0 comments
Intrattieni ed emoziona i tuoi clienti Con la giusta strategia di marketing e comunicazione