logo

Imparare dai propri errori è fondamentale

20/09/2019
Andrea Taietti
0 comments

Sbagliare è umano, ma perseverare è diabolico.

Frase spesso abusata, che si rifà sostanzialmente, anche se non in modo letterale, a un'espressione di sant’Agostino (anche se ne esistono diverse altre versioni antecedenti in latino precristiano), ma quanto mai vera.

Anche e soprattutto nel lavoro.

La frase è entrata nel linguaggio comune come aforisma con il quale si cerca di attenuare una colpa, un errore, purché sporadico e non ripetuto.

Il significato chiaro si basa su un dato di fatto: l’errare è parte della natura umana. Questo, però, come sottolineato dalla seconda parte dell’affermazione, non può essere inteso come attenuante di responsabilità per una reiterazione dello sbaglio, quanto piuttosto un mezzo per imparare dall’esperienza.

A Clever ne siamo fortemente convinti.

Sbagliare si può

L’abbiamo detto e ridetto (e continueremo a dirlo) che i valori di un’azienda sono la parte fondante dei prodotti, del lavoro e della comunicazione della stessa.

E uno dei nostri valori è sicuramente il credere che sbagliare è umano e si può, ma anche che bisogna imparare dai propri errori al fine di non commettere gli stessi di nuovo.

Siamo convinti che per lavorare bene, in modo efficace ed efficiente, sia necessario creare una cultura nella quale sia “ok” fare errori, ma inaccettabile non imparare la lezione impartitaci dagli stessi.

Perché si fanno errori?

Colui che non fa niente non sbaglia mai.

Sbagliare infatti è una componente essenziale di ogni individuo, come abbiamo detto, fa parte del suo baglio di esperienze, composto di scelte, decisioni e azioni.

Non esistono persone infallibili e chi sostiene di non avere mai sbagliato bisognerebbe verificare cosa abbia poi concretamente realizzato nella propria vita.

In modo particolare quando si lavora e quando c’è pressione si sbaglia, eccome.

Si sbaglia nel lavoro e si sbaglia anche a parlare.

È inevitabile.

E non evitabile. (Tranne in alcuni casi in cui si potrebbe prevedere l’errore in anticipo, ad esempio quando si tratta di errori banali).

Trova la soluzione

…ma perseverare è diabolico.

Visto che l’errore è intrinseco nell’essere umano e prima o poi viene commesso, il rimedio è, non cercare le colpe, ma dichiarare la propria responsabilità e pensare alla soluzione possibile, anche quando richiede dei sacrifici (ad esempio “mi fermo fino a a tardi, ma consegno”).

Progresso

Assumersi le proprie responsabilità non vuol dire però solo trovare una soluzione per risolvere l’errore commesso. Ma significa anche imparare dai propri errori.

Imparare dai propri errori è il migliore degli insegnamenti possibili.

Perché hai acquisito una conoscenza facendone esperienza diretta.

Sul campo, come si dice.

Inoltre, se perseveri, se rifai lo stesso errore significa che non stai progredendo e noi invece vogliamo evolverci continuamente (anche noi di Clever).

È la natura stessa che te lo chiede.

Pensate, anche gli animali hanno imparato che il fuoco brucia e se ne tengono ben distanti.

Imparare dai propri errori ti conduce al successo

Imparare dai propri errori significa anche fare un passo ulteriore verso il proprio successo.

Nel mondo moderno il successo, in qualsiasi ambito della vita e, quindi, anche in quello lavorativo, si ottiene solo uscendo dalla propria comfort zone.

Perché?

Proprio perché quando si esce dalla propria zona di comfort, è lì che si trovano le soluzioni ai problemi.

Assumersi le proprie responsabilità, risolvere il problema e imparare dal proprio errore ti porta al di fuori da ciò che era tua abitudine in precedenza.

Serve spingersi oltre i propri limiti per progredire e continuare sulla propria strada verso il successo.

A volte questo si traduce nello sfidare lo status quo e osare.

Un successo che, quindi, nn deriva dal non fare mai errori.

Ma bensì dall’imparare da essi e dal progredire grazie a essi.

Come?

Ognuno (e ogni azienda) ha il suo modo per farlo.

Il nostro è utilizzare dei processi creativi che permettono di dare corso alle idee.

Se vuoi scoprire come i nostri processi creativi possono aiutarti a imparare dagli errori che commetti e a progredire verso il successo che vuoi ottenere, contattaci.

About the author
Andrea Taietti
Lascia un commento
Commenti utenti...

Potrebbero interessarti anche
Immagine anteprima post
29/08/2019
Andrea Taietti
0 comments
Intrattieni ed emoziona i tuoi clienti Con la giusta strategia di marketing e comunicazione